Dormire in ostello: tutto quello che devi sapere


Ho viaggiato in diverse parti di mondo, dall’Australia, all’Asia all’Europa, e quando sono in solitaria, prediligo sempre dormire in ostello.

Lo so, molte persone pensano che gli ostelli siano sporchi e rumorosi, e la gente non vuole condividere la propria camera e il bagno con perfetti sconosciuti.

Nulla è più lontano dalla verità.

Gli ostelli non sono così male come te li vogliono fare credere, anzi.

E’ chiaro che si deve saperli scegliere bene, ma con un pò di attenzione e applicando qualche “trucchetto” si può trovare qualcosa di economico, pulito e funzionale.

Te li spiego in fondo all’articolo.

Il periodo più lungo in cui ho alloggiato in ostello è stato per 2 mesi, a Melbourne in Australia.

Ero arrivato in questa grande città con l’idea di dormire in ostello solo una settimana, e alla fine decidetti di farlo diventare la mia casa.

Perché mai abitare in un ostello?

L’ostello offre una serie di vantaggi che la vita in solitaria non ti permetterebbe di avere.

Come me, tanti altri vivevano in ostello, ricordo addirittura che un altro ragazzo Italiano viveva in quell’ostello da un anno intero.

E’ stato in assoluto una delle migliori esperienze della mia vita.

Dormire in ostello ti apre la mente, allarga i tuoi orizzonti, ti mette in contatto con tantissime culture diverse e ti da un senso di condivisione che in italia facciamo fatica a concepire.

 

Regole dell’Ostello: quali sono e come rispettarle

In Ostello esistono delle regole, che il più delle volte sono “non scritte”.

Esistono anche delle regole ufficiali per poter dormire in ostello, che solitamente sono le stesse del saper vivere bene in luoghi in comune, come per esempio non fumare o non fare schiamazzi nelle ore notturne.

Ma ci sono delle regole che io ho conosciuto solo una volta che ho vissuto in Ostello per un pò di tempo, sotto ti elenco quelle che ti farebbe comodo conoscere:

  • In ostello non puoi bere alcolici nelle parti comuni ( tranne al bar, se l’ostello ne è provvisto )

Ebbene si, se decidi di dormire in ostello devi sapere che non si possono bere alcolici.

Lo scoprii a mie spese mentre alloggiavo presso l’ostello di Melbourne.

Avevo pensato di bermi una birretta mentre cenavo, e la receptionist mi venne a riprendere dicendomi che era vietato bere alcolici nelle zone comuni.

Era consentito solo al Bar acquistandolo direttamente dal bancone.

  • Regole dell’ostello: E’ buona norma fare silenzio dentro alle camere

Una buona regola dell’ostello è questa: Le camere sono fatte per dormire, non per parlare.

Per questo, quando si è in camera, è sempre bene non conversare, soprattutto si c’è qualcuno che sta riposando.

Se proprio si vuole parlare, ci si può spostare nelle zone comuni come la cucina o la sara ristoro.

  • Non si può fare sesso nelle camere

O meglio, se si vuole consumare un rapporto sessuale con la propria partner, è meglio farlo in un momento in cui si è assolutamente certi che non entri nessuno ( anche se è molto difficile saperlo ).

Purtroppo, il bello e il brutto dell’ostello, è che non si ha privacy, quindi fare sesso è estremamente difficile.

Se proprio si vuole stare tranquilli, si dovrà acquistare una notte in una camera singola ( se l’ostello prevede camere singole ), o spostarsi in un hotel fuori dall’ostello.

  • Regole dell’ostello: Dopo che cucini, devi lavare ciò che hai sporcato

Anche se potrebbe essere scontato per molti, alcuni ancora evitano di pulire i piatti che hanno sporcato.

La cucina è un luogo comune che viene mantenuto pulito soprattutto dagli ospiti, quindi quando si usa qualcosa, è bene lavarla, asciugarla e riporla dove l’abbiamo trovata.

Se tutti usassimo piatti e posate senza lavarle, dopo poco in cucina ci sarebbe il caos.

  • Lascia sempre il bagno pulito

E’ bello trovare il bagno pulito in ostello, ma per poterlo trovare pulito, dobbiamo lasciarlo pulito.

Questa è una delle regole fondamentali dell’ostello.

Sebbene in Ostello i bagni vengano puliti di frequente, basta davvero poco per poterli sporcare e farli risultare inutilizzabili dagli altri ospiti.

Se usi il bagno, puliscilo in modo da farlo trovare sempre lustro per la persona che lo utilizzerà dopo di te.

Anche le docce vanno tenute pulite.

Io ho alloggiato in ostelli dove vi erano docce con box singoli, e non erano docce miste, quindi è bene lasciare la doccia sempre pulita quando si esce.

 

Prima volta in Ostello? Ecco come comportarsi

E’ la tua prima volta in ostello e non vuoi fare figuracce, oppure ti senti a disagio nel dormire in una camera con sconosciuti?

Non preoccuparti, ti do qualche consiglio che puoi utilizzare per rendere la tua esperienza meno traumatica possibile.

Intanto tranquillizzati, perché dormire in ostello non è una tragedia, anzi.

Nessuno ti giudicherà male, l’unica cosa che devi fare è essere il più spontaneo possibile.

Per prima cosa fai il check in in reception, dove troverai una persona che ti spiegherà tutto in modo amichevole.

Se hai delle domande falle, non preoccuparti se ti sembreranno stupide o se avrai bisogno di sentire di nuovo una risposta, i receptionist sono li apposta per ripetere anche 1000 volte una cosa.

Appena arrivi in camera posiziona le tue cose nel tuo box.

Il 99% degli ostelli offre un box personale dove posizionare borse e zaini, solitamente offrono anche un lucchetto, ma è bene averne sempre uno proprio con se.

Posiziona sul letto anche tutto quello che ti servirà quando andrai a dormire, in questo modo eviterai di fare confusione nelle ore notturne, rischiando di svegliare tutti.

Sii amichevole con i tuoi compagni di stanza, non serve fare grandi conversazioni, ma quando entri per la prima volta è bello presentarsi e fare un sorriso amichevole.

Se hai voglia di bere qualcosa o di uscire, non avere paura di chiederlo, spesso gli altri viaggiatori sono proprio li per poter conoscere altre persone.

Se è la prima volta in Ostello, non avere paura di buttarti, in tutte le zone in comune.

Se sei in cucina, chiedi agli altri se vogliono mangiare con te, potresti cucinare un piatto di pasta extra.

Se sei nella zona ristoro o al bar, troverai spesso persone giocare a giochi di società, non avere paura di unirti a loro.

Dormire in ostello significa abbattere tutte quelle barriere sociali della vita di tutti i giorni, e tutto diventa più magico.

 

Cosa portare in ostello

Se non sei pratico, oppure è la prima volta che dormi in un ostello, è bene anche capire cosa portare in ostello.

Si perchè ci sono alcune cose che ritengo fondamentali da portare in ostello, per poter avere una permanenza felice e serena.

Vediamo le cose che secondo me devi assolutamente avere per poter dormire in ostello in modo funzionale:

1 – Maschera per la notte e tappi per le orecchie

Cosa portare in ostello? Segnati queste due cose che ti salveranno la vita.

Esattamente, senza questi io non riuscirei mai a dormire in ostello.

Si perchè non sempre troverai persone che seguiranno le regole dell’ostello che ti ho elencato poc’anzi.

E ad ogni modo, c’è sempre qualcuno che arriva o riparte di notte, e se non usi i tappi, ti continuerai a svegliare, interrompendo il tuo sonno.

La mascherina per la notte è anche molto utile, perchè spesso la mattina presto entra la luce del sole, e se avete bisogno di buio assoluto per dormire, vi basterà mettervi la maschera per avere sonni tranquilli.

2 – Spina universale e prolunga

Non sempre le spine sono posizionate vicino al tuo letto, e se c’è una cosa che devi portare in ostello e che può servirti, questa è una spina adattabile e una prolunga.

La spina universale è molto utile in quanto si adatta ad qualsiasi tipo di presa in tutto il mondo, e se sei uno che viaggia molto, sicuramente ti tornerà molto utile.

La prolunga ti servirà se vuoi avere delle prese elettriche vicino al tuo letto, in modo da poter attaccare cellulare e altri apparecchi, e non averli lontano dal tuo letto.

Queste due cose sono un must di cosa portare in Ostello.

3 – Asciugamano o accappatoio in microfibra

Solitamente negli ostelli offrono delle salviette gratis, o a pagamento, ma io cerco sempre di portarmi in ostello il mio accappatoio in microfibra.

Scelgo la microfibra perchè rende l’accappatoio molto meno ingrombrante, e tutto sommato assorbe bene i liquidi, quindi è ottimo da portarsi in viaggio.

4 – Copri tavoletta del water

Io solitamente non le uso, ma ho visto in molti usarle.

Se non volete appoggiarvi sulla tavoletta che usano tutti, potete usare dei copri tavoletta appositi studiati apposta per non farvi toccare la tavoletta con la vostra pelle.

 

Furti in ostello: come prevenire qualche brutta sorpresa

Ho alloggiato in ostelli di tutto il mondo, in Australia, in Asia e in Europa, e non mi è mai capitato alcun tipo di furto.

Purtroppo però può capitare, quindi è giusto attuare alcune precauzioni per evitare appunto i furti in Ostello.

Metti tutte le tue cose di valore nel box di sicurezza con la chiusura a lucchetto, non lasciare mai nulla di incustodito per lunghi periodi.

Se devi caricare il cellulare o le fotocamere, fallo sempre quando sei tu fisicamente in ostello.

Se proprio devi uscire dall’ostello e vuoi lasciare qualche oggetto personale al di fuori del box, chiedi in reception di tenertele, solitamente accettano se è un evento occasionale.

Questi sono gli accorgimenti principali da applicare per poter evitare furti in ostello.

 

Si possono lasciare i bagagli in ostello?

La risposta è si.

Mi sarà capitato un centinaio di volte, e capiterà senz’altro anche a te, di dover lasciare i bagagli in ostello nel momento del check in o check out.

Tutti gli ostelli ormai si sono attrezzati con stanze di sicurezza in cui riporre i propri bagagli mentre si aspetta di fare il check in o il check out.

Questo è molto comodo in quanto è possibile lasciare i bagagli in ostello in tutta sicurezza e poter fare un giro per passare il tempo, per poi tornare più tardi e fare check in e check out.

Se sai già di arrivare troppo presto, chiedi all’ostello contattandoli via mail se è possibile usufruire della stanza di sicurezza per riporre i bagagli.

Nel 99% dei casi il servizio è gratuito.

Nel caso in cui invece l’ostello non abbia la stanza di sicurezza, esistono tantissimi depositi, soprattutto nelle città più turistiche, che offrono il servizio di deposito bagagli.

Solitamente sono molto economici.

A Budapest ne trovai uno che offriva il servizio gratuitamente a patto che si consumasse lì la colazione ( vi era un bar ).

Per trovarli basta scrivere su google ” luggage deposit ” e la città di riferimento.

 

I vantaggi di dormire in ostello

 

1- Conoscere viaggiatori come te

Per tutti gli introversi, quella dell’ostello è la scuola migliore.

Qui non è possibile non conoscere persone, anche volendolo non ci riusciresti.

Ci si trova in situazioni in cui non è possibile non dialogare, con la conseguenza di creare amicizie con persone che arrivano da ogni parte del mondo.

I consigli migliori che puoi avere sui viaggi provengono o da persone del luogo o da viaggiatori come te, e non dalle guide che trovi su internet.

Poi se sei un estroverso come me, fare amicizia in ostello è una vera e propria passeggiata.

Ricordo che già dopo i primi 3 giorni conoscevo già mezzo dormitorio!

 

2- Trovare lavoro grazie all’ostello

Se alloggerai per un periodo abbastanza lungo in ostello, forse avrai anche bisogno di alimentare le tue finanze.

Ecco, non esiste alcun luogo migliore al mondo dove trovar lavoro se non l’ostello.

L’ostello è pieno di persone che prendono e lasciano lavoretti saltuari, funge quasi come un grande centro per l’impiego.

Conoscendo e facendo amicizia con le persone che alloggiano nell’ostello, avrai tantissime occasioni per poter trovare lavoretti nella città in cui stai viaggiando.

Inoltre è possibile anche trovare un lavoro all’interno dell’ostello.

Infatti non saresti ne il primo ne l’ultimo a lavorare per l’ostello dove vivi in cambio di vitto e alloggio.

In questo modo, in cambio di poche ore al giorno di lavoro, avresti alloggio gratuito a vita, non male vero?

 

3- Dormire in ostello significa dire addio alla solitudine.

Se vuoi dormire in ostello, puoi dire addio alla solitudine.

Ci sono spazi comuni ovunque e sentirsi soli è praticamente impossibile.

Hai voglia di bere una birra o fare due chiacchiere ? Vuoi farti un giro per la città in compagnia?

Non ti basta che chiedere al tuo compagno di stanza o scendere giù in cucina e attaccare bottone con la prima faccia simpatica che trovi.

dormire in ostello

 

4- Dormire in ostello significa anche risparmio economico

Dormire in ostello è sicuramente uno dei modi di viaggiare low cost più comuni al giorno d’oggi.

I prezzi nei paesi occidentali vanno dai 10 ai 20 € a notte e spesso si ha anche la colazione gratuita.

In Asia invece è possibile dormire in ostello con una media di spesa che va dai 5 ai 10 € a notte.

A Melbourne costava un pochino di più, in quanto è una città molto cara e c’è un grande afflusso di backpacker ( categoria di viaggiatori che solitamente alloggiano in ostello ), e pagavo circa sui 25€ a notte.

In Thainaldia e in India i prezzi scendevano fino a 5-10 € a notte.

In Croazia il prezzo era in media sui 12 € a notte, e così via.

Cosa vuoi di più ?

 

5- Vuoi chiedere informazioni ? Niente di meglio della reception

Se c’è qualcuno che sa qualcosa sulla città o sui tour che si organizzano, quella persona è il tizio che sta in reception.

Loro sanno tutto ( il più delle volte ) e solitamente sono anche attrezzati per organizzare tour guidati per le migliori avventure del luogo che state visitando.

Solitamente poi in reception ci sono dei viaggiatori proprio come te, e chiacchierarci è davvero piacevole.

 

6 – Cucina in comune

Cucinare nella cucina in comune è una delle cose più affascinanti che puoi trovare in un ostello.

Ci sono persone da ogni parte del mondo che cucinano le loro specialità, e ovviamente gli italiani che cucinano la loro pasta.

E’ un’ottima occasione per conoscere gente nuova e cimentarsi in attività culinarie imparando anche ricette nuove.

 

Gli svantaggi di dormire in ostello

 

1- Dormire in camerate

Dormire in camerate con perfetti sconosciuti può essere fastidioso, ma in realtà non c’è nulla di male.

Basta semplicemente capire che quelle persone sono solo viaggiatori come te e non è nel loro interesse disturbarti.

Nelle camerate è buona educazione non fare rumore e in via generale non disturbare in alcun modo gli altri.

Di conseguenza, se qualcuno parla al telefono o fa rumore soprattutto in orari sbagliati ( di notte ), sentitevi liberi di chiedere gentilmente di abbassare la voce.

A me è capitato più volte di “rimproverare” un mio roomie perchè stava facendo chiasso in orari sbagliati.

 

2 – Bagno in comune

Negli ostelli si ha il bagno in comune ( nella maggior parte delle volte ).

Questo non significa che siano sporchi.

I bagni negli ostelli sono igienizzati più e più volte al giorno e solitamente li si trova abbastanza puliti.

Ad ogni modo dai sempre un occhio sulle recensioni dell’ostello nella sezione “pulizia”.

Io ho trovato quasi sempre bagni molto puliti, anche a Lubiana quando ho viaggiato nella capitale Slovena.

 

3- Privacy in ostello

Come dicevo prima, questo è uno dei problemi principali dell’ostello.

Vuoi della privacy, bene, qui non la troverai.

Non c’è un solo angolo dell’ostello in cui tu abbia il diritto di poter star da solo.

Ogni spazio è in comune, quindi se vorrai avere del tempo completamente da solo, l’unica opzione è chiuderti in bagno.

Questo è un problema, soprattutto se si ha una ragazza e si vuole restare ” da soli ” per un pò, non so se mi spiego…..

dormire in ostello

 

Dormire in ostello: trucchi da seguire per trovare la migliore struttura

Ci sono alcuni trucchi per trovare la migliore struttura per qualità e prezzo.

Per scegliere un ostello potete avvalervi della piattaforma di Booking, oppure di HostelWorld.

Su Booking per esempio, per scegliere il miglior ostello in cui alloggiare le cose da fare sono sostanzialmente 4 :

  • seleziona la casella dei prezzi da 0 a 50 €
  • spunta la casella degli ostelli
  • seleziona la casella in cui il punteggio degli ospiti è da 7 in su
  • spunta la casella in cui i risultati vengono ordinati dal prezzo più basso

In questo modo vedrete i migliori ostelli che ci sono in città.

 

Dormire in ostello è un arte, ma se si ha una mente abbastanza aperta è possibile conoscere gente straordinaria ed abbattere tutte quelle barriere che la nostra mente costruisce durante la vita quotidiana nella società.

Io l’ostello lo stra-consiglio 🙂

 

Con questo è tutto per quanto riguarda dormire in ostello.

 

Spero che questo articolo ti sia stato utile.

 

A presto

 

Nicolas

 

Vuoi imparare a viaggiare praticamente gratis ?

Scarica la guida gratuita che ti spiega come risparmiare fino all’80% sui tuoi viaggi.

come risparmiare sui viaggi


Nicolas

Ciao, mi chiamo Nicolas e sono un amante dei viaggi. Nel 2014 sono partito per un viaggio di circa un anno che mi ha portato in giro per l'Australia e l'Asia. Quell'esperienza mi ha fatto conoscere un modo nuovo di vivere e da allora, appena posso, viaggio alla scoperta di posti e culture nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *