Consigli di viaggio per l’India

cosa non fare in india

Stai per partire per questa fantastica terra e sei alla ricerca di utili consigli di viaggio per l’India? Ottimo, perché in questo articolo ho intenzione di raccontarti il mio viaggio in cui percorsi non poca strada in India.

Viaggiai in India nel 2015 durante un viaggio in Asia, arrivando dalla Thailandia e dallo Sri Lanka, e in un mese riuscii a partire da Goa ( cosa vedere a Goa qui ) e ad arrivare fino a Nuova Dheli solamente usando mezzi trasporto quali Pullman e Treni sgangherati.

Dall’incantevole Goa Passai per la caotica Mumbai, per poi arrivare a Dheli.

Per chi non ci è mai stato, è come passare dal mare alla montagna, due poli opposti.

Mumbai era estremamente caotica, mentre Goa aveva un fascino Hippie e rilassato, con un mare tutto sommato accettabile.

Dopo qualche giorno a Mumbai ripartii alla volta di Pune e Aurangabad, due piccole città nell’entro terra.

Poi ci fu Bophal, una città assolutamente affascinante proprio nel cuore pulsante dell’India.

Da li mi spostai nel Rajasthan e visitai Jodhpur e Jaipur, due città che mi sono rimaste nel cuore per la gente accogliente, il clima spensierato e i fantastici mercatini.

Ovviamente, andando verso Dheli, non potevo non fermarmi ad ammirare il Taj Mahal ad Agra.

All’epoca nessuno mi diede dei consigli di viaggio per l’India in un viaggio on the road, e ripensandoci mi sarebbero tornati molto utili.

Mi affidai solamente ad una guida cartacea che mi portai dietro dall’Australia, paese in cui vivevo.

Fu un’esperienza profondamente emozionante che in parte cambiò completamente il mio mindset verso il viaggio e la vita.

L’India assale, prende alla gola, allo stomaco. L’unica cosa che non permette è di restarle indifferente ” ( Tiziano Terzani )

consigli viaggio India
Ellora’s Cave

[wp_ad_camp_1]

 

La mia percezione prima di arrivare in India

Prima di approdare in questo paese, avevo una visione di esso completamente distorta dalla realtà.

A proposito, forse ti potrebbe servire leggere anche il mio articolo su cosa vedere in India, dove spiego il mio viaggio step by step.

Pensavo che l’India fosse solo un paese sporco e povero, difficilmente visitabile.

Chiaramente questa immagine mi fu indotta dai media e dalla società in cui avevo vissuto.

Quando vi approdai però, capii subito che in realtà la mia visione era completamente errata.

L’India è un paese fantastico, con gente calorosa, curiosa e pronta ad aiutarti.

Penso che ognuno viva l’India a modo suo.

E’ un paese magico e irrazionale e la percezione di esso cambia da persona a persona.

La bellezza di questo paese è del tutto relativa.

Io l’ho vissuta in modo abbastanza modesto, e questo mi ha permesso di avere un contatto più profondo con la gente locale.

Ci sono stati alcuni momenti davvero duri, momenti di forte stress in cui la mia pazienza fu messa duramente alla prova, ma nel bene o nel male sono stati proprio quei momenti ad essere rimasti maggiormente impressi nella mia mente.

Non mi scorderò mai la frase che mi disse un ragazzo Indiano che conobbi su un pullman in Thailandia quando gli chiesi come era l’India:

Io: How’s India? ( com’è l’India ? )

Lui : ” India is Mad, Buddy” ( L’India è folle, amico ) ”

Capii cosa intendeva solo quando la vidi con i miei occhi.

Ma adesso partiamo e vediamo insieme quali sono i miei consigli di viaggio per l’India.

consigli viaggio India
Il mio road trip in India

Leggi anche: ” Dormire in Ostello: tutto quello che c’è da sapere ”

 

I miei consigli di viaggio per L’India

Se viaggi per la prima volta in India e non ti sei affidato a nessun tour operator o viaggio di gruppo, significa che probabilmente qualche consiglio spassionato per un viaggio in India ti può fare comodo.

Questi consigli sono frutto della mia esperienza, sono cose che avrei voluto sapere prima ma che ho conosciuto solo durante il mio viaggio.

L’India di per se è un paese un pò difficile da digerire, ma ha un suo fascino e con i consigli giusti si possono evitare alcune problematiche.

Vediamo quindi i miei 10 consigli di viaggio per l’India che devi assolutamente sapere.

 

1 – Non mangiare al ristorante, vai di street food

Se vuoi scriverti su un taccuino un consiglio valido di viaggio in India, comincia da questo.

Molti pensano che negli street food ( soprattutto in India ) servano cibi sporchi e l’igiene sia un optional.

Dovreste vedere piuttosto cosa succede nelle cucine dei ristoranti Indiani.

Anche se ad una prima occhiata questi baracchini di strada possano sembrare poco invitanti, in realtà il cibo è cucinato sul momento ( il più delle volte ) e la cucina non è più sporca dello standard medio delle cucine nei comuni ristoranti indiani.

Questo consiglio me lo diede un ragazzo che viaggiava in India spesso.

Mi disse che negli Street Food puoi vedere con i tuoi occhi cosa e come cucinano , e in più il cibo è ottimo e anche a buon mercato.

Mentre nei ristoranti non puoi vedere cosa succede nelle cucine.

Questo ti deve bastare per affidarti ai cuochi di strada.

Personalmente mi capitò solo una volta di non riuscire a mangiare del cibo da uno stretta food, successe ad Aurangabad, e mi fu servito del riso all’interno di una busta di plastica nera, simile a quella con cui si raccolgono gli escrementi di cane.

Li il mio stomaco cedette, e preferii andare in un ristorante.

 

2 – Vuoi un buon consiglio di viaggio in India? Non viaggiare in uno sleep bus.

Ho viaggiato da Goa a Mumbai con uno di questi Sleep Bus ed fu una delle esperienze più traumatiche della mia vita.

Oltre ad essere un viaggio infinito su un pullman sgangherato, ho dovuto “dormire” su un materasso indecente e per tutte le 12 ore di viaggio mi sono sentito dentro una centrifuga.

Sono uno che si adegua a qualsiasi tipo di situazione, ho viaggiato in treni sgangherati, camminato per ore sotto il sole e dormito in situazioni assurde, ma questo sleep bus ha messo a dura prova la mia pazienza.

Era tutto un rimbalzare a causa delle sospensioni rotte del pullman.

Molto meglio scegliere un bus normalissimo con i classici sedili, quindi se dovessi prenotare mai un pullman, assicurati di chiedere un sitting bus.

consigli viaggio in India

3 – Non accettare il prezzo, contratta.

Questo è una delle dritte migliori per un trip in India.

Si sa che gli Indiani sono dei gran mercanti e proveranno sempre a spillarti qualche soldo in più.

Cerca di essere più furbo di loro.

Soprattutto prima delle corse in tuc tuc o in taxi, contratta prima il prezzo da pagare per ogni tragitto ( spesso il taximeter non è funzionante), altrimenti ti ritroverai alla fine della corsa a dover sborsare delle cifre assurde e irragionevoli.

Per sapere il prezzo giusto per una determinata tratta, chiedi ai locali quanto pagherebbero loro per quel tragitto.

Questo giochino però è replicabile anche su tanti altri frangenti.

A me per esempio succedeva anche spesso quando compravo l’acqua dai baracchini.

Sulle bottiglie in India scrivono il prezzo di vendita, che il commerciante deve seguire.

Spesso però mi capitava che il commerciante mi chiedesse anche 10 rupie in più del prezzo di vendita, e io puntualmente facevo notare il sovrapprezzo.

Con fare da gnorri mi davano sempre ragione.

Probabilmente starai pensando: che saranno mai 10 rupie in più.

In effetti è vero, ma se viaggerai abbastanza a lungo comincerai anche tu a ragionare in moneta locale e non più in euro, e li comincerai anche tu ad attaccarti a poche rupie, per poi ridere di stesso quando ti ricorderai che in realtà sono solo pochi spiccioli. 😆

 

4 – Se c’è una cosa che non devi mai fare in India, è dare soldi ai bambini bisognosi

Super consiglio di viaggio in India: non dare soldi ai bambini bisognosi.

Nel 99 % dei casi, se un bambino vi chiede dei soldi è coinvolto nella mafia Indiana.

La Mafia Indiana prende i bambini orfani dalle strade e li costringe a chiedere l’elemosina, spesso capita che vengano anche mutilati per renderli più struggenti agli occhi dei turisti.

Mi sarà capitato un centinaio di volte che qualche bambino caritatevole venisse da me a chiedere soldi, e sai io che facevo?

Solitamente, se vi erano baracchini di cibo vicini li prendevo per mano e li portavo a mangiare qualcosa.

Questo li rendeva felicissimi.

consigli viaggio in India

 

Ti piace viaggiare? Guarda le migliori offerte per un viaggio super low cost cliccando qui.

 

5 – Non comprare acqua sui treni o dai venditori per strada

Se qualcuno mi avesse dato un consiglio di viaggio per l’India, di certo questo sarebbe stato uno dei migliori consigli.

Devi sapere che per racimolare qualche rupia in più, gli Indiani prendono le bottiglie vuote e le riempiono nuovamente con acqua dal rubinetto, per essere poi rivendute per strada e sui treni.

Risultato : dissenteria e mal di pancia.

Nemmeno il sigillo del tappo è segno di sicurezza, in quanto riescono a farlo loro stessi con un attrezzo apposito.

L’unico modo per essere ( quasi ) sicuri di bere acqua pulita, è quella di rifornirsi nei chioschi e nei negozi.

 

6 – Un buon consiglio per un viaggio in India: Stai sempre attento a chi aiuti.

Mi sarà capitato una ventina di volte di ritrovarmi in mezzo a delle vere e proprie sceneggiate organizzate al fine di raggirarmi per spillarmi qualche soldo in più.

Questo è uno dei consigli più importanti per un viaggio in India.

Se qualcuno, vedendoti smarrito e in difficoltà, dovesse offrirti aiuto, assicurati che lo faccia senza secondi fini.

Purtroppo gli Indiani ( non tutti ), appena vedono un turista alzano le orecchie e lo puntano per poter guadagnarci qualcosa, oppure anche solo per aiutare lo zio che ha un hotel ad occupare una stanza in più.

Come capire quindi se qualcuno ti vuole aiutare senza secondi fini?

Non c’è un metodo scientifico, ma se la persona che ti vuole aiutare risulta molto insistente, forse c’è sotto qualcosa.

 

7 – Armati di pazienza ovunque tu vada

Viaggiare in India significa doversi armare di pazienza ovunque si vada.

Gli indiani sapranno mettere a dura prova i tuoi nervi in diversi contesti:

  • in fila per prenotare un autobus o treno
  • al ristorante quando ti arriverà il pasto che non avevi ordinato
  • sul treno quando proveranno a sfilarti il posto che avevi prenotato
  • per strada quando cercheranno di attaccarti bottone al fine di poteri spillare qualche spicciolo.

Sono innumerevoli le situazioni in cui dovrai mantenere i nervi saldi.

La gente Indiana non è cattiva, anzi, è molto ospitale e generosa, ma nella loro cultura probabilmente esiste questa sorta di concezione tipo : ” sii più furbo del prossimo tuo “.

In realtà le persone Indiane hanno un amore verso il proprio popolo smisurato.

Questa frase è scritta anche nel libro “Shantaram” e la trovo incredibilmente vera.

Come c’è scritto anche nel libro, se le persone Indiane non si amassero, come potrebbero tollerare uno stile di vita del genere?

consigli viaggio India

 

8 – Un altro buon consiglio per un viaggio in India? Non giocare con le scimmie selvatiche.

In India è facile imbattersi in qualche scimmia.

Da lontano possono anche sembrare carine, ma se si arrabbiano possono anche attaccare e farvi del male ( e non poco )

Se vi capita di incontrarle, attenti a non incrociare il loro sguardo.

Quello che guardate potrebbe essere il capo branco e potrebbe prenderlo come un segno di sfida e attaccarvi.

Se dovesse farlo non scappate, la cosa migliore è gridare e fingere di lanciargli qualcosa ( tipo un sasso ), questo solitamente li spaventa.

 

9 – Anti zanzare, sempre!

Quando io andai in India feci l’anti malaria.

Non tutti la fanno, ma siccome il mio viaggio era di un mese, decidi di farla per sicurezza.

Il problema è che le zanzare in India portano anche altre malattie., come per esempio la Dengue.

Assicurati di avere sempre a portata di mano un buon anti zanzare, e nel caso in cui dovessi prendere la Dengue o dovessi avere febbre alta, non ti fare prendere dal panico.

Con la tua assicurazione di viaggio potrai andare in una clinica privata e farti curare.

Io usufruii della mia assicurazione a seguito di una piccola frattura ad un dito della mano sinistra.

Mi bendarono e mi diedero degli antibiotici.

 

10 – Tuc Tuc si, ma sempre lontano dalle stazioni

Quando arriverai ad una nuova stazione, sarai circondato da decine di taxisti che cercheranno di convincerti a prendere il loro tuc tuc.

Qualcuno proverà anche a convincerti ad alloggiare nell’hotel dell’amico di turno, dicendo che è il migliore che c’è in città.

Lasciali perdere.

Allontanati di circa 200 metri dalla stazione e ferma un tuc tuc per strada, ti accorgerai che il prezzo sarà ben inferiore a quello dei taxisti precedenti.

 

I prezzi di un viaggio in India

Viaggiare in India costa poco, questo si sa.

Il mio budget giornaliero era di circa 10€ al giorno, e lì facevo stare dentro pernottamenti e pasti ( io però solitamente mangiavo solo a colazione e cena ).

Un prezzo abbastanza basso, ma avevo deciso di viaggiare molto low cost in India, un pò per cercare di immedesimarmi il più possibile nella cultura locale, e un pò perché essendo un viaggio lungo alcuni mesi, avevo necessità di “stringere la cinghia“.

Se non si hanno troppe pretese, si trovano alloggi a prezzi decisamente stracciati, soprattutto negli ostelli o guest house.

Per quanto riguarda il prezzo dei pasti, in India con pochi euro si può mangiare bene, e tanto.

La colazione solitamente era compresa nel prezzo del posto dove alloggiavo, mentre a cena mangiavo negli street foot o dove capitava, per 2 o 3 €.

Ci sono molto nomadi digitali che hanno scelto l’India come paese in cui fare base, in quanto il costo della vita è decisamente basso.

A Goa i prezzi salgono leggermente, ma è li che si concentrano la maggior parte dei viaggiatori che vogliono stabilirsi.

Parlando degli spostamenti e dei mezzi di trasporto, dipende se parliamo di pullman o treni.

Entrambi i mezzi sono estremamente lenti, e i treni sono un pò più cari ( come in tutti gli altri paesi del mondo credo ).

I tuk tuk li ho usati per i piccoli spostamenti in città, e i prezzi variano in base al luogo.

A Dheli per esempio sono più cari che a Aurangabad, ovviamente.

Ma per una corsa di circa 15 minuti, il costo era circa di 80 rupie, quindi più o meno 1 €.

Il prezzo del visto Indiano è stato di 100 $ Australiani.

 

Vaccinazioni in India

Come dicevo prima, la Malaria non è obbligatoria ma se non si vogliono correre rischi, e soprattutto se il viaggio in India dura più di una settimana, io consiglio di farla.

Beccarsi la Malaria in India non avendo un volo di ritorno nell’immediato può essere un problema.

Inoltre potresti avere dei problemi nel rimpatrio se sei infetto da Malaria.

Io feci anche il vaccino contro l’epatite C, tutto questo mentre ero in Australia.

Mi feci mandare il foglio da mia madre dei miei vaccini, e il medico Australiano si occupò di tutto il resto.

 

Cosa portare per un viaggio in India

Cosa si deve portare per un viaggio in India? Questa è una bella domanda, e soprattutto legittima.

Oltre alle cose fondamentali, queste sono le cose che ti consiglio di portare per un viaggio in India:

  • Borraccia in metallo: da riempire sempre, perché l’acqua spesso non è potabile e avrai bisogno di idratarti spesso e volentieri.
  • Preservativi: so che fa un pò ridere, ma se viaggi in coppia ( ma anche no ), ti consiglio di farti una bella scorta di preservativi, perchè io feci molta fatica a trovarne ( soprattutto di buona qualità ).
  • Sapone liquido: in India non ho mai trovato un laundry, quindi un posto dove facessero il bucato. Quindi solitamente lavavo le mie cose nelle guest house e le appendevo in camera a farle asciugare. Portati sempre una boccetta anche piccola di sapone per poterti lavare le cose.
  • Vestiti leggeri: come detto prima, in India fa caldo quindi non c’è bisogno di abiti pesanti.
  • Cappello: un cappello che ti faccia ombra è sempre un ottima cosa quando si cammina.

 

Ma viaggiare in India è pericoloso?

Ammetto di aver vissuto il mio viaggio in India in modo molto incosciente.

Era il mio primo vero viaggio on the road, zaino in spalla, e l’ho vissuto un pò come si vive il primo amore, in modo ingenuo e innocente.

E come con il primo amore, non si tiene la guardia alta e ci si ritrova spesso in situazioni che possono ( non devono ) essere pericolose.

Ho camminato a Mumbai di notte in vicoletti bui senza nemmeno rendermene conto, ho guidato lo scooter in mezzo al traffico con un casco irrisorio, ho litigato con un Indiano ad Agra quasi arrivando alle mani, ho preso pullman e treni per viaggi lunghi anche 12 ore senza preoccuparmi di nulla in particolare.

Dopo aver fatto tutto questo, posso dire che viaggiare in India non è pericoloso, almeno non come normalmente si può pensare di un paese del terzo mondo.

Io non mi sono mai sentito in pericolo, e il mio è stato un viaggio molto modesto.

La gente Indiana è gente umile, hanno credenze religiose che li spinge a comportarsi bene verso il prossimo.

A meno che tu non ti imbatta in qualche malavitoso non dovresti avere problemi.

 

Conclusioni e considerazioni sui consigli di viaggio per l’India.

Un viaggio in India va preso un pò con filosofia.

Sono stati numerosi i momenti di sconforto che hanno avuto il sopravvento, soprattutto durante gli spostamenti infiniti sui treni, quando si è ammassati in terza classe l’uno sull’altro.

Nonostante questo, è stata sicuramente una delle esperienze migliori della mia vita.

Queste mie dritte sono soprattutto legate ad eventi particolari che si possono incontrare durante un road trip in India, ma ci sono tanti aspetti in più da considerare.

Spero che questi consigli sul viaggio in India ti saranno utili.

Se hai qualche altra domanda scrivimela nei commenti qui sotto e sarò lieto di aiutarti.

Se per questo viaggio necessiti di un backpack, puoi controllare quelli che io consiglio negli zaini da viaggio.

 

Ti ricordo come sempre di iscriverti ai miei canali:

Youtube

Twitter

Facebook

Instagram

Se vuoi ascoltare le interviste che faccio alle persone che hanno cambiato vita puoi ascoltarle su Spreaker o Spotify

 

Un abbraccio

 

Nicolas

 

Vuoi imparare a viaggiare praticamente gratis ?

Scarica la guida gratuita che ti spiega come risparmiare fino all’80% sui tuoi viaggi.

come risparmiare sui viaggi

[wp_ad_camp_1]


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here