CAMBIARE VITA: IL SOGNO DI TUTTI E DI NESSUNO

 

Sono al bar sotto casa mia, sono tornato due giorni fa da un trekking in Nepal e sto chiacchierando con Franco su come sia difficile cambiare vita.

Franco è il mio amico di una vita fa con cui mi trovo ogni tanto per bere qualcosa.

Franco è un idraulico di paese, ha 45 anni e fa lo stesso lavoro da quando ne aveva 18.

Non è di certo un uomo che ama fare esperienze e conoscere il mondo, piuttosto è uno di quelli che lavora tutta la settimana e il weekend lo passa in giro per la città facendo shopping.

Lo vedo con una faccia stanca, che beve la sua solita birra da mezzo litro con la tuta da lavoro e le mani sporche.

Io : “Franco, non sei stanco di questo lavoro ? Non sei stanco di questa vita ?”

Lui : ” Non ne posso più, ma questa è la vita, che ci vuoi fare ? “

Certo, come Franco ne conosco altri mille di personaggi così.

Ma cosa è successo alla voglia di vivere, di scoprire, di non rassegnarsi a fare sempre ogni giorno la stessa identica cosa.

Come è possibile che le persone si siano rassegnate a fare gli stessi percorsi, vedere le stesse persone ogni giorno ?

cambiare vita

 

Cambio vita, mollo tutto e me ne vado, sono fra le frasi più ricorrenti che sento dire ogni giorno, ma chi realmente lo fa?

Forse uno su mille.

Sicuramente fra questi c’è Francesco Grandis autore del Libro “Sulla Strada Giusta” che consiglio caldamente di leggere.

Ma gli altri 999 cosa fanno ? Vivono la vita passivamente?

Sono arrivato alla conclusione che, quando si parla di cambiare vita, esistano 3 tipi di persone, e possono essere raggruppate così :

1 – Quelli che stanno realmente bene con quello che fanno

2 – Quelli che vivono in una confort zone

3 – Quelli che si prendono completamente in giro

 

Quelli che stanno realmente bene con quello che fanno

cambiare vita

Le 40 ore settimanali, i due giorni nel weekend e le 3 settimane di ferie in Estate sono un libretto di istruzioni pre impostato dalla società per rendere le persone più amministrabili.

E’ molto più facile gestire un gregge di pecore unito piuttosto che pecore sparse qua e la nella radura. 

Capita però che, qualche volta, vi sia qualcuno che in questa vita stereotipata ci viva davvero bene e sia felice al 100%.

Siate sinceri con voi stessi, e se la vostra vita vi piace così com’è e non cambiereste niente, ritenetevi fortunati.

 

 

Quelli che vivono in una confort zone

cambiare vita

Queste persone sono quelle a cui va così così ,sono quelli che vorrebbero cambiare vita ma c’è qualcosa che li blocca, sono quelli che di notte sognano di partire e andare lontano e la mattina dopo si dicono che infondo la loro vita non è poi così male.

Insomma, sono quelli che vivono in una confort zone “accettabile” e che , per un motivo o per un altro, non troveranno mai il coraggio di cambiare vita.

 

Quelli che si prendono completamente in giro

cambiare vita

Mi dispiace per voi, ma se non siete rientrati in una delle categorie sopra, allora siete senz’altro in questa.

Chi sono queste persone ?

Sono quelli a cui non piace il lavoro che fanno eppure ti dicono ( e si dicono ) che infondo non è così male.

Sono quelli che odiano il loro capo ma ti dicono ( e si dicono ) che infondo è simpatico.

in sintesi,sono quelli che non hanno quello che vogliono , ma piuttosto di ammettere a se stessi che è ora di fare qualcosa, preferiscono mentire a tutti ( e anche a se stessi ) e fingere che tutto vada bene.

 

E tu, in che categoria sei ?

 

Vuoi conoscere i segreti dei Travel Blogger ?

Scarica la guida gratuita su come ottimizzare e risparmiare sui tuoi viaggi.


come risparmiare sui viaggi

 

Ti è piaciuto l’articolo ?

Condividilo su :

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *